lunedì 30 dicembre 2013

Blog di Gaetano: Un piccolo ritorno

video
Blog di Gaetano: Un piccolo ritorno: Con qualche difficoltà sono riuscito a ritrovare il modo di inserire un nuovo blog. Spero di riuscire a postare qualcosa di buono ... se no...

venerdì 27 dicembre 2013

Un piccolo ritorno

Con qualche difficoltà sono riuscito a ritrovare il modo di inserire un nuovo blog.
Spero di riuscire a postare qualcosa di buono ... se non ci riesco, pazienza. Ci ho provato!
Intanto auguro a chi passerà (se dopo tanto tempo qualcuno si ricorderà di passare) un Buon e Felice Anno.



Si tratta dei Canti Natalizi fatti nella nostra
bella chiesa di Poiano, come da tradizione.


Spero di riuscire a postare anche una sintesi video
dell'evento. E' la prima volta che provo ...

Purtroppo il video non ce l'ha fatta. Pazienza
Ciaoooooo

giovedì 29 agosto 2013

La breve ESTATE sta per finire

Non ricordo che un'estate, metereologicamente parlando, sia stata così breve.
E voi, amici o amiche "Bloggers"? Cambiamento del clima?
Beh, accettiamolo così.
Sfogliando qualche foto di questo periodo ho pensato di pubblicare,
per ora, qualcuna fatta nella vicina Montagna Veronese a qualche
Marmotta che sono riuscito, con un po' di pazienza, ad avvicinare.


Essere riuscito a fare queste foto mi ha dato una certa soddisfazione, ma naturalmente, non credo di aver
fatto qualcosa di speciale. E' bastata solo un po' di pazienza.
Per ora mi fermo qui e saluto tutti. Ciaoooo. Gaetano

martedì 4 giugno 2013

Umili fiori della verdura, nel mio orto.

 Anche la verdura che mangiamo ha i suoi umili fiori. Certamente, pur essendo molto belli, non possono competere in bellezza con altri, ma sono molto molto più utili.


Il fiore dello Zucchino è buonissimo, oltre che bello, specialmente con la frittata di uova.



Anche le patate hanno i loro fiori, naturalmente!


Fiorellini di pomodoro.



I piselli hanno fiori bianchi ...



...mentre i fagiolini ne hanno di vari colori. Nel mio orticello sono così.



Chiudo questa piccola e parziale rassegna, di nuovo con il fiore di zucchino.





Ciaooooo. Gaetano.

sabato 11 maggio 2013

FESTA DELLA MAMMA

               "Son tutte belle le mamme dem mondo ..." ecc.
Così iniziava una vecchia e famosissima canzone. Come contraddirla? Impossibile!
Un mio ricordo d'infanzia:- quando per la prima volta sentii dire che ad ogni bambino
la sua mamma appariva la migliore di tutte, mi meravigliai che i miei amici potessero
vedere la loro mamma migliore della mia. Ai miei occhi sembrava evidente che la mia
era migliore della loro. Dovevo essere veramente piccolo, però quel sentimento mi è
rimasto impresso.
La "Festa della mamma" ha pure un significato particolare per me. Infatti nella sua
vigilia (ben 49 anni fa) andando in centro-città incontrai la ragazza, che poi sarebbe
diventata mia moglie, mentre andava a comperare delle rose per la sua mamma.
Pubblico un paio di foto in omaggio alla mia cara mamma, e faccio tanti auguri a
TUTTE le mamme, ma particolarmente alle mogli dei miei figli. Tanti auguri anche
alla mia cara 'sorellina' e, dimenticavo, alla mamma dei miei figli.









Ciaooooo. Gaetano.

venerdì 5 aprile 2013

... ma quando arriverà la primavera???

Pur non essendo più tanto giovane, non ricordo proprio una primavera come questa!
Spero vivamente che dopo tutta questa pioggia non arrivi una grande siccità.
Pubblico qualche foto in cui si vede che la natura, sia pur con un po' di ritardo, si risveglia e ci allieta con i fiori. 







Un saluto affettuoso e un augurio di
"Buona Primavera" finalmente,
a tutti gli amici (direi amiche specialmente) che passeranno di quà.
Ciaooooooo. Gaetano.

sabato 16 marzo 2013

Una gita in SICILIA

Dopo lunghissima "parentesi" dovuta principalmente a mancanza di idee interessanti da 'pubblicare', ho pensato di postare qualche foto di una gita fatta con mia moglie (che non gradisce apparire su internet) nella bellissima Sicilia. Si ò trattato solo di un 'giretto' a Palermo e dintorni. Forse, in futuro, torneremo in questa bellissima isola per visitare altre meraviglie.




Antico Tempio Greco a SEGESTA




Particolare nell'ingresso della Cattedrale di Palermo



Il Cristo "Pantocratore" 
 (dal greco pas, pasa, pan (tutto), "krateo (dominare con forza, avere in pugno") di Monreale.



Fontana Pretoria (anticamente chiamata "della vergogna" per le statue nude) in Palermo.



Particolare del Chiostro dei Benedettini
a MONREALE.










Per ora mi fermo qui, ma cercherò di pubblicarne qualche altra, se avrò tempo ...
Ciaoooo. Gaetano.

lunedì 28 gennaio 2013

"NA RECIA DE UA" Per fare il Recioto (ultimo)



In cantina il mosto di Recioto è in continua e lentissima maturazione, però ho pensato di finire questo mio discorso sulla sua produzione, usando una bottiglia di qualche anno fa, il 2006. Purtroppo io non ho la possibilità, ma neanche l’ambizione, di invecchiare i miei vini in fusti di Rovere per ottenere tutte le sfumature di aroma e di gusto, anche perché abito in appartamento ed è già molto quello che posso permettermi di fare!
 Una cosa mi preme dire:- il Recioto, come pure l’Amarone, non è un vino da ‘bere’ ma da ‘gustare’. La differenza è molto importante e giustifica anche il prezzo in genere abbastanza alto.

Da circa dodici anni, con un po’ di auto-ironia, ho voluto rendere subito riconoscibile la mia produzione da qualsiasi altra ed ho fatto una etichetta personalizzata utilizzando una foto della casa dove sono nato io, mio fratello e mia sorella, e le ho pure dato un nome, anche quello ironico, “DOC Gaetano” come si può vedere dalla foto, completato dalla data di produzione. 





Con questo termino il discorso della “RECIA DE UA”. Io mi sono divertito, ringrazio chi mi ha seguito ed auguro a tutti di poter gustare sia il Recioto che l’Amarone, sottolineo ancora “Gustare”.
Ciaooooooooooo. Gaetano. 

lunedì 7 gennaio 2013

"NA RECIA DE UA" Per fare il "Recioto" (4)



Dopo quasi un mese dalla pigiatura, durante il quale ho sempre ‘tenuto d’occhio’ il prodotto, mescolandolo di tanto in tanto, la fermentazione ha avuto inizio. Dapprima molto lentamente, poi un po’ di più. Mai comunque troppo forte, anche a causa del freddo. Durante questa fermentazione, mescolavo tre volte al giorno le uve affinché le bucce che venivano sollevandosi, non rimanessero scoperte dal mosto. 
 


                                                                                                   

Dopo quasi dieci giorni, la parte zuccherina del mosto si è ridotta del 12%. Infatti dagli iniziali 27° siamo passati ai 15° attuali, come si può vedere bene dalla foto.                  











Naturalmente il vino è molto torbido e lo resterà per parecchio tempo, dato che la fermentazione, specialmente ora senza le bucce, si farà molto lenta. Sarà comunque mio compito stare attento che non diventi “tumultuosa” perché si corre sempre il rischio che il “Recioto” diventi un “Amarone”, vino forse più pregiato, ma meno gradito dalla mia cerchia familiare. Per frenare la fermentazione si devono fare dei travasi, oppure mettere il vino al freddo. Le Cantine moderne hanno all’interno dei tini delle serpentine per ‘raffreddare’ il vino, mentre io devo accontentarmi di aprire la finestra …
                                                                                                     




Un discorso a parte merita, senza dubbio, il “Ripasso”.

Le bucce che in questa fase vengono separate dal mosto-recioto, sono ancora molto dolci ed è un peccato gettarle. Ecco allora che si versa su di esse una certa quantità di vino ‘normale’ o magari un po’ più buono, e lo si lascia qualche giorno. La fermentazione riparte subito e, a seconda di quanto vino si è messo, di quanto sono state schiacciate le bucce ecc. si ottiene il “Ripasso” che, in genere, assomiglia all’”Amarone” pur essendo di molto inferiore. Se qualcuno va al ristorante e prende un “Risotto all’Amarone” non creda che usino un vero “Amarone” (costerebbe una cifra!) sicuramente riceve un risotto col “Ripasso” che, tra l’altro, è buonissimo e che anch’io faccio spesso.
Beh per ora mi fermo qui. Oggi c’è la nebbia e, complice un leggero mal di gola, sono rimasto quasi sempre in casa, così mi son divertito ad aggiornare “NA RECIA DE UA”.
Ciao a tutti e …. alla prossima!!!!                                                          Gaetano